Banner homepage

La territorialità è tutto in viticoltura. Senza territorialità non c’è futuro per la viticoltura di qualità. Per aumentare la territorialità del vino non c’è bisogno di fare qualcosa in più ma qualcosa in meno.
I nostri obiettivi a livello di vigneto/azienda/territorio sono :
- dare al vino una forte connotazione territoriale (per valorizzare la vocazione ambientale e per dare alla viticoltura un futuro non industriale)
- realizzare sistemi di gestione territoriale (sul modello dei Biodistretti già realizzati = scelte agronomiche e gestione fitoiatrica a livello di comprensorio).
Il territorio non è una proprietà privata. Al territorio si può fare del bene o del male : il male lo si può fare anche da soli ma il bene lo si può fare solo tutti insieme. 

Il Bio per noi è lo strumento per lavorare meglio : non è solo un fatto ecologico e il confronto va fatto a livello di qualità del prodotto e di costi aziendali/sociali.
Ridurre l'impatto ambientale e aumentare la qualità sono gli obiettivi di tutti i bravi vignaioli che devono anche stare attenti ai costi di produzione. Anche i consumatori sono sempre più interessati ai prodotti ecologici se questi oltre all'aspetto salutistico garantiscono doti di pregio. Questo richiede risposte concrete ma spesso viene strumentalizzato e crea speculazioni o false illusioni.
La SPEVIS affronta i problemi della viticoltura moderna con l'obiettivo di tutelare le aspettative del produttore, del consumatore e dell'ambiente.
VALORIZZARE IL COME AUMENTA IL PRESTIGIO DEL COSA

Inquinare meno significa anche spendere meno. Il Bio migliora sempre la qualità e la tipicità e se ben fatto riduce anche i costi colturali. Numerose esperienze concrete (diverse per caratteristiche e dimensioni aziendali).confermano da anni una convenienza molto positiva.
TUTTI VORREMMO UN MONDO MENO INQUINATO
SE USIAMO LA RICERCA PER RISOLVERE I PROBLEMI DI CHI FA GIA' BIO
AZZERIAMO I DUBBI DI CHI ANCORA NON LO FA
COSI' DA AUMENTARE IL NUMERO DI VIGNETI COLTIVATI SENZA VELENI  

La conoscenza è la base di tutto : ad es. le ricerche sulla microbiologia dei suoli e delle uve sono determinanti per capire meglio le potenzialità/difficoltà di gestione e le peculiarità del territorio, le dinamiche di sanità/maturazione delle uve e l'espressione varietale/locale, così da poter sempre fare le scelte enologiche più adatte.
Grazie al lavoro di sperimentazione e di monitoraggio la SPEVIS ha messo a punto una gamma di servizi a cui si possono aggiungere soluzioni esclusive per le diverse situazioni. L'obiettivo è definire e diffondere modelli funzionali bio per singoli vigneti, unità aziendali o interi comprensori.  

 

SPEVIS s.r.l. - Stazione Sperimentale per la Viticoltura Spevis
P.IVA e C.F. 01226940524 - R.E.A. SI/130642

Copyright © 2005 - 2016 All Rights Reserved